Capodanno: frasi, curiosità e consigli

Capodanno: frasi, curiosità e consigli

Pubblicato il 31 dicembre 2015 in Curiosità

Capodanno: le frasi per scambiarsi gli auguri, curiosità da sapere e consigli per un anno nuovo perfetto

Oggi è il 31 dicembre e questa sera in molti si troveranno per festeggiare in compagnia l'ultimo giorno dell'anno. C'è chi è partito per mete lontane, c'è chi rimarrà in casa, per una festa in compagnia di pochi amici, c'è chi lo passerà a lume di candela per una dolce serata di coppia. In questo articolo vogliamo darvi qualche consiglio per trascorrere al meglio questo capodanno: le frasi da utilizzare per scambiarsi gli auguri, qualche curiosità da snocciolare agli amici e infine qualche consiglio per accogliere il nuovo anno in modo perfetto. 

Capodanno: frasi per scambiarsi gli auguri. Alcune proposte... 

Tra gli ultimi giorni dell'anno passato e i primi dell'anno nuovo in tantissimi chiamano e scrivono per augurarsi un sereno anno nuovo. Di seguito trovate delle frasi di auguri da inviare a chi vi è caro, da scrivere su un biglietto di carta per chi vuole essere tradizionale, da scrivere su un messaggio istantaneo per chi lo vuole mandare subito.

Auguri per un anno nuovo sereno e semplicemente meraviglioso...come quello che se ne è appena andato, anzi più! 

È appena iniziato un anno nuovo, ti auguro il meglio...e ricordati anche  che il tempo è prezioso, come un fiocco di neve: scompare mentre cerchiamo di capire com disporne. Fanne buon uso! Buon anno!

In questo anno che è appena iniziato, ti auguro che tu possa raccogliere i frutti di ciò che hai seminato durante l'anno passato. Felice anno nuovo!

Auguri per un anno ricco di affetti, gioia e felicità. Che tu possa realizzare quei sogni che sono ancora nel cassetto. 

Buon anno! E perché questo possa essere davvero felice ricordati di regalare indifferenza a chi è invidioso, non rispondere ai provocatori e dare il meglio di te solo a chi lo merita!

Buon anno! Auguriamo gioia e serenità a chi è stato ferito dalla vita, amore a chi lo sta cercando, abbracci e sorrisi sinceri agli amici di sempre, prosperità e felicità a quelle persone che ci sono sempre, come voi. Auguri!

Si dice che un ottimista resta sveglio fino alla mezzanotte di Capodanno per vedere il nuovo anno entrare; il pessimista, per assicurarsi che il vecchio se ne vada. Tu quale ti senti? Buon anno nuovo in ogni caso! 

Auguri per un anno nuovo felice, ricolmo della gioia delle piccole cose, la più preziosa. Perché sono le cose più semplici che rendono la nostra vita degna di essere vissuta: la gioia di vedere ogni giorno le persone amate, il sorriso dei nostri cari, i nostri piccoli desideri realizzati. Che tu possa avere ancora tutto questo nell'anno che è appena iniziato...buon anno!   

Capodanno: curiosità da sapere

Perché a capodanno si usa indossare qualcosa di rosso
Questa è un'usanza che viene dall'antico Oriente, più precisamente dalla Cina, dove il colore dell'augurio è proprio il rosso: indossando questo colore si cerca di richiamare a sé la buona sorte; per questo viene indossato anche durante le cerimonie nuziali. La tradizione risale a una leggenda cinese che narra che nei tempi antichi gli uomini usassero questo colore per scacciare Niàn, un mostro mangia-uomini, diventando così un colore portafortuna, che scaccia gli spiriti maligni e la mala sorte. Secondo altri invece, l'uso del colore rosso potrebbe risalire agli antichi romani: in occasione del capodanno si indossava qualcosa di rosso, un colore che reappresentava potere, cuore, salute e fertilità.
In ogni caso il colore rosso è un colore potente, che in molte culture rappresenta energia, fuoco, passione, forza e fortuna: tutto ciò che solitamente si desidera per l'anno nuovo. 

Perché a capodanno si devono mangiare le lenticchie?
Perché è simbolo di ricchezza e di prosperità. Secondo alcuni questa tradizione ha orgine da un'antica usanza romana: regalare una "scarsella", ovvero una borsa di cuoio da legare alla cintura, al cui interno si trovavano le lenticchie. L'augurio era che queste si potessero trasformare in monete preziose. Nell'antichità, fantasie a parte, si usava regalare le lenticchie anche perché questo era uno dei pochi alimenti a disposizione della gente durante l'inverno: la natura non era in grado di offrire altri elementi. Ancora oggi vi è la tradizione di regalare lenticchie, anche se più per scaramanzia che per necessità.

Perché a capodanno si dice che si devono mangiare anche il melograno e l'uva?
Perché, come le lenticchie, sono ritenuti dei cibi portafortuna.
Il melograno secondo la mitologia greca era la pianta sacra sia di Giunone che di Venere. Le spose romane infatti usavano intrecciare nei propri capelli dei rami di melograno, con la speranza di avere un matrimonio ricco e fertile. All'interno ha anche  dei piccoli grani rossi, colore fortunato come abbiamo visto. Da secoli viene considerato un simbolo di fertilità e ricchezza.
L'uva invece simboleggia l'abbondanza. Proprio per questo motivo non dovrebbe mai mancare sulle tavole di capodanno. In alcune culture, ogni grano dell'uva rappresenta un mese diverso,una sorta di metafora dell'anno che verrà: se il terzo chicco che prenderete sarà acido, probabilmente vi aspetta un marzo altrettanto noioso. In particolare, in Spagna all'uva è legato un rito portafortuna: se si riescono a mangiare 12 chicci d'uva al ritmo dei 12 rintoccchi delle campane a mezzanotte, ci si può aspettare un anno pieno di soldi e fortuna. 

Il brindisi di capodanno si deve fare "col botto"?
Si. È una delle poche eccezioni al galateo: stappare con il botto è un antico rito portafortuna, il cui rumore serve a scacciare gli spiriti maligni, da fare allo scoccare della mezzanotte. Altrimenti è sconsigliato perché il botto libera troppo velocemente la pressione del vino e rovina la persistenza del perlage. Quindi la notte di San Silvestro, si al botto, ma da fare rigorosamente in compagnia e in allegria, per un anno altrettanto scoppiettante! 

 
Per il brindisi perfetto servono i calici giusti

Consigli per l'anno nuovo 

Uno dei modi per affrontare il anno nuovo con forza ed energia (e per non dimenticare quanto abbiamo imparato da quello passato) è compilare il famoso elenco dei buoni propositi. Questi devono riguardare sia i nostri progetti di vita, le nostre aspirazioni, i nostri desideri più intimi...ma anche la vita reale, ciò che affrontiamo tutti i giorni, come la cura della nostra casa. Approfittiamo di questo momento per mettere ordine nei diversi ambiti della nostra vita: organizziamo, pianifichiamo e infine agiamo. Senza ansia e senza la paura di fallire. Ecco 5 consigli per ripartire bene:

  1. Non avere rimpianti, ciò che è andato è andato, guardiamo al futuro ora.
  2. Cogliere l'attimo, cogliere le occasioni che la vita ci propone.
  3. Fare le cose con passione.
  4. Prendere il tempo necessario per affrontare ogni situazione con la giusta calma e attenzione.
  5. Avere sempre qualcosa da desiderare, quindi non smettere mai di sognare...ma allo stesso tempo essere felici per quanto abbiamo già raggiunto. 

Detto questo non ci resta che augurarvi buon anno!

Capodanno frasi curiosità consigli 
Auguri di buon anno!

Torna su